Crisi di Governo, il vero motivo dell’addio di Renata Polverini a Forza Italia è personale.

Dopo quasi 40 anni di militanza ininterrotta nella destra politica e sociale passando dalla CISNAL, lo storico sindacato del Movimento Sociale Italiano, alla guida dell’UGL dalla presidenza della Regione Lazio allo scranno di parlamentare di Forza Italia, Renata Polverini è clamorosamente approdata al centrosinistra.

E’ accaduto ieri durante la votazione per la fiducia al Governo Conte alla Camera dei Deputati quando la Polverini, in dissenso con il partito nel quale è stata eletta prima presidente del Lazio e poi parlamentare, ha votato a favore del governo sostenuto dal Movimento 5 Stelle e dal Partito Democratico, gli acerrimi avversari.

Ma la vicenda clamorosa è che la pressione di Lotti sia avvenuta più sul piano personale che su quello politico. Sempre stando a quanto i ben informati dicono, Renata Polverini e Luca Lotti, nonostante una importante differenza di età, venti anni esatti, stanno vivendo una relazione di coppia ed è stato proprio questo il fattore decisivo, lo stesso fattore che alla nascita di Italia Viva aveva spinto la Polverini a considerare il passaggio nelle file renziane, passaggio poi bloccato dallo stesso Lotti che non ha mai visto di buon occhio la nascita del “partitino” dello storico amico e collega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *