Il Magistrato quanto guadagna?Sai,Numeri da capogiro

Ci domandiamo ogni tanto quanto guadagna un magistrato? La retribuzione varia in base alle funzioni.

In questo ultimo periodo sentiamo sempre piu’ parlare o di magistratura o di magistrati.Molti di loro ligi al dovere e a servire lo stato, altri non proprio. Ma a parte i vari punti di vista di certo nella nostra società hanno un ruolo molto importante ma sopratutto di prestigio.

Ma entriamo nel merito in maniera da capire e distinguere il magistrato e il giudice,sembrano uguali ma  non lo sono. Il magistrato fa parte della magistratura ordinaria ed è vincitore di concorso, il giudice, invece, giudica le controversie tra cittadini. Diventare magistrati non è un percorso facile anzi sono diversi traguardi diversi livelli. Questi step e requisiti che portano ad diventare sono,la laurea in Giurisprudenza, l’abilitazione, o avere acquisito il dottorato in materie giuridiche o la frequenza presso una Scuola di specializzazione per le professioni legali.Questi sono requisiti vincolanti e obbligatori per poter partecipare al concorso.

La carriera in magistratura si diversificano in maniera differente. Magistrati di tribunale si può diventare dopo tre anni, dopo undici di Corte d’Appello e, dopo altri sette si può concorrere alla nomina di giudice di Cassazione. Importante, più si va avanti e maggiori sono le cariche con compiti direttive che si possono ricoprire fino a ricoprire la carica di consigliere Consiglio Superiore della Magistratura, massimo organo previsto dalla giurisdizione italiana.

Quanto guadagna un magistrato ecco le cifre.

Un magistrato può ricoprire nella sua carriera in base come abbiamo detto sopra gli step i livelli, i guadagni possono essere diversi ma anche molto redditizi. L’anzianità sono gli anni di servizio che influiscono sul loro stipendio.

Il minimo sindacale si parte da una base di circa 2 mila euro per un magistrato novello con somme che aumentano in base al grado. Il magistrato di tribunale arriva a guadagnare  fino a 3.200 euro netti al mese, che possono arrivare anche a 3.500.

Le cifre aumentano di 30 per cento in piu’ se sono magistrati della Corte di Appello che percepiscono circa 4.500 fino ai 6 mila di quelle della Corte di Cassazione. La cassazione organo superiore questo può conferire  funzioni direttive superiori e il budget aumenta e può variare da 6.341 euro arrivando alla somma di 8.000 euro netti al mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *