Albania: il parlamento vota per le dimissioni del presidente

Il parlamento albanese ha votato per le dimissioni del presidente del paese, Ilir Meta. Quest’ultimo è accusato di aver violato la Costituzione partecipando alla campagna elettorale durante le elezioni legislative dello scorso aprile. Una commissione d’inchiesta ha stimato che fosse “apertamente” favorevole all’opposizione “e che dovrebbe essere rimosso dall’incarico per questo. I parlamentari hanno approvato la sua dimissione con 104 voti su 121.

Alla guida del partito socialista di maggioranza, il primo ministro Edi Rama ha ritenuto che il presidente avesse “umiliato la costituzione della Repubblica d’Albania ”. Ilir Meta ha distrutto l’istituzione che garantisce l’unità nazionale “, ha detto. ” Ha violato il confine della separazione dei poteri”.

Lui stesso ex primo ministro, Ilir Meta è diventato il nemico giurato dell’attuale capo del governo. Ha denunciato ” una decisione incostituzionale e ridicola”

Il parlamento albanese ha votato per le dimissioni del presidente del paese, Ilir Meta. Quest’ultimo è accusato di aver violato la Costituzione partecipando alla campagna elettorale durante le elezioni legislative dello scorso aprile. Una commissione d’inchiesta ha stimato che fosse “apertamente” favorevole all’opposizione “e che dovrebbe essere rimosso dall’incarico per questo. I parlamentari hanno approvato la sua dimissione con 104 voti su 121.

Alla guida del partito socialista di maggioranza, il primo ministro Edi Rama ha ritenuto che il presidente avesse “umiliato la costituzione della Repubblica d’Albania ”. Ilir Meta ha distrutto l’istituzione che garantisce l’unità nazionale “, ha detto. ” Ha violato il confine della separazione dei poteri”.

Lui stesso ex primo ministro, Ilir Meta è diventato il nemico giurato dell’attuale capo del governo. Ha denunciato ” una decisione incostituzionale e ridicola “.

Dopo le recenti elezioni generali, è stata istituita una commissione parlamentare per indagare sul comportamento del presidente durante la campagna. Quest’ultimo ha accusato il presidente del Consiglio di autoritarismo e corruzione.

Ilir Meta ha ricoperto un incarico presidenziale essenzialmente onorario negli ultimi quattro anni. La Corte costituzionale deve ancora approvare il voto per licenziare il parlamento entro tre mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *