Cerignola: servizi straordinari “Alto Impatto”

Nel corso delle operazioni di controllo straordinario interforze del territorio, operato la settimana scorsa sul territorio di Cerignola, la Polizia di Stato ha operato un importante sequestro in collaborazione con la Guardia di Finanza.

Agenti e militari hanno effettuato u controllo all’interno di un autoparco, è stato denunciato in stato di libertà, per ricettazione, il 53enne A.D.P., pregiudicato di Bisceglie.

L’uomo, in qualità di amministratore unico di una società, aveva affittato un box, all’interno del quale sono stati rinvenuti e sequestrati 100 bancali di bevande alcoliche ed analcoliche, del valore complessivo di circa trecentomila euro, di provenienza incerta. Sempre nel box, c’erano un “muletto” (che era stato rubato il 19 novembre 2017 in provincia di Verone), due “transpallet” elettrici (ad uno dei quali erano stati cancellati i dati identificativi) ed un carrello elevatore manuale. Assieme a questi è stato anche sequestrato un autocarro IVECO 80, utilizzato dalla società del denunciato, perché presentava il codice del telaio contraffatto.

Nello stesso autoparco, è stato identificato e denunciato in stato di libertà il 38enne cerignolano P. C., incensurato, accusato di sottrazione aggravata all’accertamento o al pagamento dell’accisa sugli oli minerali, ma anche di mancata richiesta della preventiva autorizzazione antincendio e di omesso collocamento di segnali di sicurezza. Gli operatori hanno anche sequestrato cinquemila litri di gasolio autotrazione. 

Infine sono stati controllati due esercizi pubblici ed elevati otto verbali per violazione delle norme sull’emergenza epidemiologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *